Come aprire un negozio di giocattoli: ecco perché rivolgersi ad un franchising

Ad oggi, esistono tipologie di negozi di giocattoli di tutti i tipi: da quelli tradizionali della grande distribuzione a quelli che curano solo prodotti artigianali, dai negozi fisici a quelli online. Se sei interessato a sapere come aprire un negozio di giocattoli, questo è l’articolo giusto da leggere.

Attualmente si può pensare di aprire un negozio di giocattoli molto diverso da quello che abbiamo tutti in mente comunemente. Possiamo riassumere in questo schema i principali tipi di negozi per giocattoli:

  • Generalisti, in grande distribuzione: sono i negozi più spesso collegati ad un franchising, trattano una grande varietà di articoli contemporanei, che seguono le mode e i gusti del proprio periodo e del proprio luogo.
  • Vintage, di nicchia: sono più rari, ma potrebbe essere un settore interessante. Si collega spesso alla professione di restauratore e di collezionista, la clientela più frequente sarà appunto quella degli appassionati, più che dei bambini e delle loro famiglie.
  • Specializzati in una tipologia di giocattoli: potresti pensare di vendere solo peluche, o solo giochi da tavolo, o solo giochi educativi, o solo videogiochi. Ogni categoria di prodotti ha un target più o meno specifico interessato all’acquisto: starà al tuo talento imprenditoriale studiare l’ambiente in cui vorrai aprire per capire se puntare più su bambini piccoli e famiglie o più su appassionati di certe tipologie di intrattenimento. Una delle tipologie più interessanti (e sempre più ricercate dai consumatori) è appunto quella dei negozi di giocattoli educativi: pur con un costo leggermente più elevato della norma, mirano a sviluppare competenze e abilità, stimolando la curiosità e proponendo sempre nuove sfide. Si possono vendere giocattoli educativi per tutte le età, dai neonati agli adulti, e gli studi hanno individuato possibilità di rallentare l’invecchiamento mentale e alcune malattie degenerative come l’Alzheimer.

Dove aprire un negozio di giocattoli?

A seconda del target a cui vorrai mirare, dovrai studiare la giusta posizione per il tuo negozio di giocattoli. Avere uno spazio per il parcheggio, in una zona facilmente raggiungibile, sarà sempre un’ottima idea. Se intendi puntare ad una classica clientela infantile, potresti aprire nei pressi di parchi pubblici, oratori, scuole. Se miri ai clienti più adulti, magari collezionisti, puoi informarti sulle sedi di associazioni e circoli culturali dedicati nei paraggi per accaparrarti una posizione di vantaggio sui concorrenti.

Come, dove e perché rivolgersi ad un franchising

Viste le grandi spese iniziali di questa attività, potrebbe essere conveniente affidarsi ad un franchising che abbia già creato un brand facilmente riconoscibile dalla potenziale clientela. Ma perché aprire un negozio di giocattoli in franchising? I fornitori ti verranno presentati dall’azienda madre. Potrai affidarti alle loro competenze per l’assistenza prima e dopo l’apertura del punto vendita. Non dovrai pensare alle spese di promozione dell’attività. La clientela sarà già affezionata al marchio. La spesa iniziale sarà molto più contenuta rispetto a quella da affrontare per un’apertura da zero. Riceverai direttamente dal franchisor gli arredi e allestimenti del tuo punto vendita. Potresti vederti assicurata l’esclusività territoriale. Il franchising è un mercato in netta crescita ormai da anni, che ha attraversato quasi indenne la crisi economica.

 

(fonte: intraprendere.net)

Comments (0)
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *